Cos’è l’Astrologia? L’Astrologia è una disciplina millenaria che nasce in varie parti del mondo con connotazioni diverse ma sempre con gli stessi obiettivi: apprendere, sapere e capire. L’Astrologia Occidentale nasce in Medio Oriente e via via nei secoli si arricchisce fino ad arrivare ai giorni nostri con una perfetta impalcatura che tiene conto dell’astronomia, vale a dire la collocazione planetaria dei pianeti, del mito, del simbolismo, della tradizione, della psicologia, della statistica e di molte altre discipline.

 

A prima vista sembra complessa l’Astrologia, quasi inaccessibile, ma in realtà quando si apprendono i concetti principali, ci si rende conto che tutto funziona alla perfezione e come per magia tutto diventa semplice, chiaro e luminoso. Esistono vari tipi di astrologia, a seconda del luogo e della tradizione a cui fanno riferimento. Infatti, tra le più note, si ricordano l’Astrologia Cinese, l’Astrologia Celtica, l’Astrologia Araba, l’Astrologia indiana e molte altre

Ognuna di queste riporta, almeno in parte, le conoscenze e le convinzioni dei popoli che l’hanno praticata in passato e che la praticano ancora ai giorni nostri. Tutte, comunque, e pur nella loro diversità fanno riferimento al sistema solare, a Sole, Luna, Pianeti e a quanto si trova nel cosmo attorno a noi, oltre ovviamente ad altri specifici elementi, propri di quel popolo, e che di volta in volta possono essere animali, costellazioni, alberi e così via.

La nostra astrologia è essenzialmente solare e si basa su 4 elementi, fuoco, acqua, aria e terra, e su 12 costellazioni dello zodiaco.

L’ Astrologia Cinese è lunare e si basa su 5 elementi, fuoco, acqua, terra, legno e metallo, e 12 animali quali la tigre, il cane, il drago e altri secondo un’antica leggenda cinese. Le diversificazioni ovviamente sono anche molte altre e non mancherà occasione per approfondire diversità e similitudini.

L’origine dei 12 segni dello Zodiaco

I Segni dello Zodiaco fanno riferimento a 12 costellazioni, anche se le costellazioni della nostra galassia sono 88, considerando sia l’emisfero boreale che quello australe. A tutte queste sono collegate leggende, miti, tradizioni e riti che rendono di grande fascino la storia di ciascuna costellazione.

Le 12 costellazioni dello Zodiaco sono state scelte, tra le altre, in tempi molto antichi, in base alle forme che nell’immaginario davano vita ad animali o ad oggetti, Pesci, Toro, Leone, Bilancia e così via. Successivamente queste “forme” venivano associate al periodo dell’anno nel quale si trovavano in determinate posizioni.

Questo è stato il nucleo dal quale ha preso vita lentamente l’Astrologia che oggi conosciamo.

I SEGNI dello ZODIACO: collocazione planetaria e significato astrologico

I segni dello Zodiaco sono dodici e vengono collocati 3 per ogni stagione, inoltre i segni possono essere di fuoco, di acqua, di aria e di terra. Iniziando con la Primavera e considerando l’Equinozio di Primavera una sorta di “Capodanno dello Zodiaco”, si inizia con il segno dell’Ariete, si prosegue con il Toro e si va avanti con i Gemelli.

Con il Solstizio d’Estate inizia la nuova stagione con i tre segni che le appartengono. E si va avanti così sino alla fine dell’inverno che si conclude con il segno dei Pesci.

Per meglio illustrare in modo completo la sequenza per tutto l’anno, si riporta il seguente schema :

 SEGNO  STAGIONE  ELEMENTO
 ARIETE  Primavera  Fuoco
 TORO  Terra
 GEMELLI  Aria
     
 CANCRO  Estate  Acqua
 LEONE  Fuoco
 VERGINE  Terra
     
 BILANCIA  Autunno  Aria
 SCORPIONE  Acqua
 SAGITTARIO  Fuoco
     
 CAPRICORNO  Inverno  Terra
 ACQUARIO  Aria
 PESCI  Acqua

 

I segni di Fuoco

Il fuoco dell’Ariete rappresenta il fuoco impetuoso, che brucia intensamente e che poi si spegne dopo aver preso con passione tutto quello che lo circondava.

Quello del Leone è il fuoco bruciante del solleone d’agosto, intenso, forte, caldissimo ma anche statico e con pochi slanci.

Il fuoco del Sagittario è il classico fuoco sotto la cenere, che brucia ma con discrezione, tenacia, intensità e determinazione fino a quando si riduce e si sposta verso altri focolari.

I segni di Terra

Passando all’elemento terra, troviamo i segni del Toro, della Vergine e del Capricorno.

La terra del Toro si esprime con prosperità, senso del possesso, con lo sguardo rivolto al futuro, pensando ad una crescita intensa ma anche concreta e realista.

La Vergine rappresenta una terra ragionata, precisa, metodica e meticolosa, dove ogni cosa è al suo posto e ogni posto è definito e delineato.

Il Capricorno è una terra determinata e silenziosa, una terra che mira al cielo alla ricerca della spiritualità ma anche del potere e del silenzio.

I segni d’Acqua

L’acqua è un elemento che si ritrova con prospettive diverse a seconda del segno nel quale si trova.

L’acqua del Cancro è un’acqua stagnante, che ricerca l’introspezione e che cerca rifugio in ambienti conosciuti e sicuri perché noti.

L’acqua dello Scorpione è un elemento oscuro, profondo, segreto che si insinua in anfratti dell’anima e della mente che tiene rigorosamente per sé.

Invece l’acqua dei Pesci è un’acqua viva che sfugge al controllo, che cambia direzione senza preavviso e che si anima di fantasia, di amore e di sogni.

I Segni d’Aria

L’ultimo elemento è l’aria che si ritrova in tre segni.

L’aria dei Gemelli si contraddistingue con tre “effe”, perché è fresca, frizzante e fantasiosa. E’ una brezza leggera che spira in direzioni diverse a seconda del momento e dell’ ispirazione.

La Bilancia ha un’aria tranquilla, controllata che favorisce benessere e serenità e che si stende in un contesto di bellezza e di eleganza.

L’aria dell’ Acquario è un elemento del futuro, che spira verso la fratellanza universale, che porta innovazioni e progetti e ispira le utopie che cambiano il mondo.

Ovviamente anche i pianeti, a seconda del segno nel quale si trovano, cambiano il senso della loro natura, pur mantenendo inalterata l’essenza del loro significato. E cambiano anche in considerazione della zona della mappa oroscopica nel quale si trovano e del rapporto angolare che hanno oppure no con gli altri pianeti.

L’ Oroscopo Generale e Personale

Come si può vedere, le chiavi di lettura sono molte e tengono conto di mille sfaccettature. In astrologia le sinergie tra segni, elementi e pianeti sono tante e danno vita ad un caleidoscopio di energie, di letture e di sfumature. Questo è l’ oroscopo personalizzato, che tiene conto di tutto questo e che definisce carattere, vita, attitudini, limiti e prospettive per ciascuno di noi.

L’ oroscopo personalizzato è la “mappa del cielo di nascita”, vale a dire che contiene tutti gli elementi presenti al momento della nascita, prendendo in considerazione anche l’ora e il luogo relativi alla nascita stessa. E si riferisce soltanto a quella determinata persona o a quel preciso evento.

L’oroscopo generale, per intenderci quello che viene pubblicato ogni giorno, ogni settimana oppure ogni mese dalla stampa o da altri strumenti divulgativi, solitamente riguarda un periodo e tiene in considerazione la posizione del sole e degli altri pianeti, anche in rapporto tra loro, ma non tiene conto né del luogo e neppure dell’ ora, proprio perché riguarda in modo “generale” tutte le persone nate in quel particolare segno dello zodiaco.

Per meglio ancora definire i due concetti, l’oroscopo personale contiene i dati planetari presenti al momento della nascita di una persona, mentre l’oroscopo generale tiene in considerazione i dati planetari attuali e relativi al periodo esaminato, giorno, settimana o mese.

 Se sei interessato a questa disciplina, scarica la scheda astrologica e compilala secondo le posizioni planetarie riportate sulle effemeridi con i dati di una persona, di un evento o di altre situazioni di tuo interesse che possono essere identificate con una data, un luogo e un orario.

La Scheda Astrologica de Il Cerchio di Iside

Contatti

 

  (+39) 010 464 879
  (+39) 334 6195195

   info@ilcerchiodiiside.it

Novità in Corsi Online